Ricercare e filtrare contenuti

ENJOY TV St. Moritz

Social TV dalla destinazione alpina più mondana del globo

Testo: Susanne Wagner / Fotos: messe a disposizione /

Enjoy St. Moritz TV imbocca strade nuove: la prima emittente TV social regionale combina la classica televisione con web e social media, collegando così l’Engadina con tutto il mondo. Partite per l’Engadina? Entrate allora nell'atmosfera giusta con Enjoy TV.

Filippo Giani non dimenticherà tanto facilmente il 30 novembre 2014. A mezzanotte in punto il quarantenne esperto di Internet, di fronte allo schermo in ufficio con dieci amici e collaboratori, ha premuto il tasto start: Enjoy St. Moritz TV è così andata per la prima volta in onda. «È stato veramente un bel momento», ricorda Filippo Giani. Fino a pochi giorni prima dell’inizio delle trasmissioni avevano dovuto risolvere alcuni problemi tecnici. Nessuna meraviglia, date le elevate esigenze tecniche di quattro sistemi software collegati a quattro server.

Inizio fulminante dei programmi
La soluzione è stata trovata giusto in tempo per avviare le trasmissioni: un vero sollievo per il team. «Abbiamo festeggiato un po’ con una piccola festa. Nessuno ha dormito particolarmente bene», ricorda Filippo Giani. Già il giorno dopo bisognava infatti esaminare i risultati dei dati web sugli ascolti, per verificare l’audience dell’emittente. I risultati hanno superato tutte le aspettative. Migliaia di utenti Internet si erano collegati al livestream di Enjoy St. Moritz TV, non sono nella zona dei Grigioni ma anche dalla regione di Zurigo.

Filippo Giani, originario del Ticino, è particolarmente felice che questo obiettivo sia stato raggiunto completamente senza la classica pubblicità, ma solo con un countdown di quattro settimane su Facebook. Le migliaia di ore di lavoro dedicate al progetto dal giovane team intorno a Filippo Giani hanno dato i loro frutti. «Enjoy St. Moritz TV imbocca strade nuove, allontanandosi dall’emittente locale tradizionale per avvicinarsi a una televisione ricevibile in tutto il mondo. Questa soluzione risponde alle esigenze sia degli abitanti della zona sia del pubblico internazionale di St. Moritz e dell’Engadina», commenta Roberto Rivola, responsabile comunicazione dell'ente del turismo Engadina St. Moritz

Sguardo dietro le quinte
L’emittente colma davvero una lacuna, in quanto finora in Engadina non esisteva alcuna televisione regionale. Oltre al livestream 24 ore su 24, nell’archivio potete guardare a piacere anche molte altre trasmissioni. I contenuti sono molto gettonati, dai consigli sulle escursioni, alle notizie regionali, ai video musicali, fino alle interviste con personaggi locali o nazionali come la cantante Sina. Piacciono anche le interviste ai vecchi abitanti dell’Engadina o la trasmissione di cucina «Chadafö Engiadinaisa», concentrata sulla cucina regionale. La trasmissione «Kulm at work» dà un’occhiata dietro le quinte della vita quotidiana negli alberghi, come per esempio in lavanderia, nelle cucine o nel reparto fiori. «Si dice che St. Moritz sia una fabbrica di sogni. Noi vogliamo mostrare le persone che ci stanno dietro», spiega Filippo Giani. Il CEO di Ibexmedia – l’azienda che sta dietro a Enjoy St. Moritz TV – lavorava già con Internet quando era ancora un bambino. Fra l'altro, è il fondatore del primo portale di notizie online del Ticino.

Il numero di utenti di Enjoy St. Moritz TV è in costante aumento da mesi: nei primi quattro mesi la Social TV ha raggiunto 50 000 spettatori distribuiti in 136 Paesi. Nel giugno 2015 erano già 62 000, e si tratta di «unique clients», il metodo più difficile per misurare l'audience di un mezzo di comunicazione. Da dove nasce questo interesse mondiale per un prodotto regionale? Filippo Giani: «St. Moritz, adagiata nella splendida Engadina, è la destinazione alpina più mondana del globo. La gente è interessata anche al glamour della regione». News, lifestyle, cultura, sport e VIP – un mix che attrae. Interviste con il principe Alberto di Monaco, il ciclista Fabian Cancellara, la cantante Alex Hepburn, lo chef stellato Andreas Caminada o il cantante Christian J. Jenny suscitano l’interesse del pubblico anche al di fuori della regione. Enjoy St. Moritz TV è visibile tramite sito web su computer, tablet o smartphone, ed è collegata a Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, Google+ e Youtube, dove potete interagire con commenti, post, like, consigli e le vostre foto.

Stretto legame con la regione turistica
Grazie alla presenza online, anche il bacino d’utenza relativamente piccolo non costituisce un problema. Al contrario, come spiega l'esperto di turismo Roberto Rivola: «I nostri ospiti possono informarsi sulla regione e sulle manifestazioni non solo durante il loro soggiorno in Engadina e a St. Moritz, ma mantenersi aggiornati anche a casa». Questo crea un forte legame degli ospiti abituali con la regione.

Svolgono un ruolo importante anche i programmi sportivi: la trasmissione White Turf tratta i temi relativi alla corsa internazionale di cavalli sul lago ghiacciato di St. Moritz, il momento sociale culminante della stagione invernale. Olympia Bob Run si concentra invece sullo sport praticato sulla più antica pista da bob del mondo. Nella scorsa stagione, per la prima volta i campionati svizzeri di bob sono stati ripresi con 33 camere e trasmessi in livestream. L’evento ha raggiunto spettatori in tutta Europa, in Canada e in Giappone. Per raggiungere ancora più turisti, in futuro Enjoy St. Moritz TV produrrà più programmi in inglese e italiano, invece che in dialetto e in tedesco come fatto finora.

Intelligente collaborazione con gli hotel
Al successo contribuisce anche la collaborazione con due noti hotel di St. Moritz. Al Kulm Hotel di St. Moritz e al Kronenhof di Pontresina, Enjoy St. Moritz TV è una delle emittenti normalmente presenti nella panoramica dei canali televisivi nelle camere. «In Engadina non è mai esistito finora un centro di raccolta e pubblicazione di notizie», afferma Heinz Hunkeler, CEO del Kulm Hotel di St. Moritz. I suoi ospiti utilizzano Enjoy St. Moritz TV soprattutto per informarsi sulle manifestazioni in corso a St. Moritz e in tutta l’Engadina.

Filippo Giani è convinto di aver finora sfruttato solo il 2% del potenziale dell’emittente. In futuro vuole collaborare maggiormente con gli sponsor e, per questo, ai affida al carisma esclusivo del marchio St. Moritz. Il piccolo team lavora con freelance a progetto, ad esempio per la produzione di video, ma anche con numerosi volontari, amici e innumerevoli ore di lavoro non pagate donate personalmente dal CEO. Le idee non mancano di certo a questa giovane emittente e ai suoi autori. Filippo Giani ha in mente un piccolo corso intensivo di lingua per chi visita l'Engadina: «Si potrà imparare per esempio come ordinare un vodka lemon al bar in retoromancio».

www.enjoystmoritz.ch


Categoria:

cultura

Altri articoli