Ricercare e filtrare contenuti

Consigli

Tutto pronto per la stagione delle motociclette

Testo: Simon Herzer / Foto: messe a disposizione / 17.03.2016

Provare emozioni, vivere a contatto con la natura, fare nuove scoperte: ci sono infinite ragioni per guidare una motocicletta. Soprattutto in Svizzera, che con il suo paesaggio variegato, le strade in ottime condizioni e la fitta rete di stazioni di servizio e punti di ristorazione è il paradiso dei centauri. Per l’inizio della stagione delle motociclette vi presentiamo una selezione di itinerari e gli attuali trend del settore, e vi diamo alcuni consigli per una guida divertente e sicura.

Prima che tiriate fuori la motocicletta dal garage in primavera o che ne acquistiate una nuova, dovreste prestare attenzione ad alcuni aspetti per viaggiare in tutta sicurezza. Quali sono?

Buona forma fisica
per guidare una motocicletta occorrono più concentrazione e una migliore forma fisica che per mettersi al volante di un’automobile. Chi sale in sella a una moto in buona forma e ben riposato, viaggerà più rilassato e sicuro

Il modello giusto
esiste una grande varietà di modelli di motociclette. Prima di acquistarne uno, effettuate lunghi giri di prova per capire quale vi si addice di più.

Buon equipaggiamento
si consiglia di non andare in moto con le infradito e una T-shirt. Stivali, giacca, pantaloni con ginocchiere e protezioni per fianchi, guanti e casco omologato sono l’equipaggiamento minimo necessario.

Manutenzione periodica
un controllo da un rivenditore specializzato prima dell’inizio della stagione consente di scoprire eventuali difetti prima che compromettano la sicurezza e il piacere di guidare.

Formazione continua
chi sa guidare meglio, si diverte di più e gode di una maggiore sicurezza. La partecipazione a un corso di formazione continua certificato aguzza i sensi, è divertente e prevede un rimborso di 100 franchi sul prezzo del corso. (maggiori informazioni su http://www.miglior-guidatore.ch/?id=10) 

I migliori itinerari motociclistici della Svizzera

Il Grand Tour of Switzerland» è un itinerario da sogno che si snoda lungo 1 600 chilometri attraverso tutte le regioni linguistiche della Svizzera. Articolato in 25 tratte, questo percorso costeggia laghi, offre vedute uniche sui passi alpini e permette di scoprire punti d’interesse culturale e paesaggi che fanno parte di undici patrimoni dell’umanità UNESCO e due biosfere. Di seguito vi presenteremo nel dettaglio un itinerario per ciascuna regione linguistica. Consiglio: selezionate l’opzione «Evita autostrade» nel vostro navigatore quando calcolate il percorso.

Attraverso il Giura
Losanna – Morges – Aubonne – Saint-George – Col du Marchairuz – Vallée de Joux – Vallorbe – Orbe – Yverdon – Sainte-Croix – Val de Travers – Neuchâtel (circa 170 km, 3,5 ore)

Attrazioni: 
Lago di Joux: il più grande lago del massiccio del Giura, situato a 1 004 metri s.l.m. www.myvalleedejoux.ch 

Grotte di Vallorbe: lasciatevi incantare dal mondo sotterraneo con i suoi corsi d’acqua e le grotte con stalattiti e stalagmiti. www.grottesdevallorbe.ch

Romainmôtier: pittoresco paese che ospita l’abbazia più antica della Svizzera risalente al X° secolo. www.romainmotier-tourisme.ch

CIMA Sainte-Croix: visitate il museo con la sua eccezionale collezione storica di carillon. www.musees.ch 

Creux du Van: il «Grand Canyon» della Svizzera con pareti rocciose alte 160 metri. www.myswitzerland.com

Dall’Engadina al Ticino St. Moritz – Passo del Giulio – Savognin – Thusis – Andeer – Splügen – Passo del San Bernardino – Misox – Bellinzona – Ascona – Lugano – Morcote – Melide (circa 240 km, 5 ore)

Attrazioni:
Lago di Sils: la linea di navigazione più alta d’Europa a 1 800 metri s.l.m. www.engadin.stmoritz.ch

Gola della Viamala: scendete i 359 gradini che dalla strada conducono nel cuore di questo suggestivo monumento naturale. www.viamala.ch 

Val Calanca: una delle valli più remote della Svizzera che ha conservato la sua autenticità. www.calancatal.ch

Isole di Brissago: nel giardino botanico vi attendono circa 1 700 piante subtropicali a cielo aperto. www.isolebrissago.ch 

San Salvatore: salite in cima alla montagna di Lugano a bordo della funivia. www.montesansalvatore.ch 

Morcote: questo ex villaggio di pescatori è conosciuto per le stradine, i portici e le antiche case patrizie. www.lugano-tourism.ch

Dalla Svizzera centrale alla Svizzera orientale Schwyz – Einsiedeln – Rapperswil – Ricken – Wattwil – Schwägalp – Urnäsch – Appenzello – San Gallo (150 km, 3 ore)

Attrazioni:
Fronalpstock: su questa montagna di quasi 2 000 metri vi attende un panorama unico. www.fronalpstock.ch

Abbazia di Einsiedeln: in questa abbazia benedettina si trova la celebre Madonna Nera. www.kloster-einsiedeln.ch

Rapperswil: la città delle rose: lasciatevi incantare dai quattro meravigliosi roseti nel cuore della città. www.vvrj.ch/de/rapperswil-jona-info/rosenstadt

Säntis: dallo Schwägalp parte una funivia che giunge fino alla cima del Säntis a 2 502 metri di altitudine. www.saentisbahn.ch

Appenzello: la strada centrale con le sue meravigliose case colorate offre uno scenario unico. www.appenzell.ch

Abbazia di San Gallo: passeggiate per il centro storico e ammirate la cattedrale, la biblioteca dell’abbazia e le meravigliose finestre a bovindo. www.st.gallen-bodensee.ch


Il libro sul «Grand Tour of Switzerland» (in tedesco e francese) può essere acquistato sul sito
www.swisstravelcenter.ch

Per maggior informazioni sul tour consultate il sito
www.myswitzerland.com

I trend della stagione 2016

Andare in motocicletta è di gran moda in Svizzera. Dal 1980 il numero di motociclisti è quintuplicato. Le moto in circolazione sulle strade svizzere nel 2015 erano circa 430 000, numero che sale a oltre 700 000 se si considerano anche gli scooter. Ma quali sono le novità del settore, a parte l’incremento delle vendite? Nel 2016 i trend principali sono: design delle motociclette in stile rétro, sempre più elettronica per comandi e spie, e abbigliamento intelligente.

Stile rétro
le grandi case motociclistiche, come BMW, Ducati e Yamaha, ampliano la gamma di modelli aprendosi a nuovi settori. Particolarmente di tendenza nel 2016 sono i cosiddetti scrambler, ovvero motociclette in stile rétro con pneumatici tassellati, adatte ad affrontare percorsi fuoristrada non particolarmente difficili.

Sempre più elettronica
le ultime scoperte in campo elettronico vengono applicate in tutti i settori. Il Launch Control e il Wheelie Control, il cambio marce automatico, le piattaforme multimediali per lo smartphone e le luci a LED fanno parte ormai della dotazione standard.

Abbigliamento intelligente
il mercato dell’abbigliamento per motociclisti è tanto redditizio quando la vendita delle motociclette. Molte aziende propongono quindi collezioni coordinate ai loro veicoli. L’attenzione è puntata in modo particolare su completi e giacche con airbag integrati, sistemi di comunicazione incorporati e accessori personalizzabili. 

Avete già trovato la vostra motocicletta ideale, controllato l’equipaggiamento e scelto l’itinerario? E allora non perdete altro tempo! Vi auguriamo buon divertimento e tanti viaggi avventurosi!

Fonti
Ufficio svizzero di consulenza due ruote USCD, Ufficio federale di statistica,
www.swiss-moto.ch 

Categoria:

tempo libero, consigli

PARTECIPARE, VINCERE, DIVERTIRSI

Vincete un soggiorno all’hotel Vitznauerhof

Al concorso

Altri articoli