Ricercare e filtrare contenuti

Parchi dei divertimenti in Svizzera

Ogni giorno un’esperienza nuova

Testo: Lena Grossmüller / Foto: messe a disposizione / 27.07.2016

Il fine settimana e le ferie sono l’occasione propizia per vivere emozioni particolari perché consentono di dedicarsi a una moltitudine di attività, anche a due passi da casa. MyCard ha selezionato per voi tre parchi dei divertimenti situati in diverse parti della Svizzera, in cui ogni giorno vi attende una nuova esperienza.

Questi parchi ci riportano con i ricordi alle avventurose estati della nostra infanzia, fatte di giochi e divertimento a volontà, ambizioni sportive e ... golose merendine in vendita al chiosco. Oggi ci si reca al parco dei divertimenti o con i propri figli o da soli per rivivere l’emozione di quando si era bambini. In Svizzera esistono diversi parchi a tema che propongono svariate attività per grandi e piccini. MyCard ha ideato per voi un programma per trascorrere una giornata perfetta in acqua o nel bosco all’insegna dell’avventura, in compagnia degli amici, del partner o della famiglia.

Una giornata allo Splash & Spa Tamaro in Ticino

Foto: Splash & Spa Tamaro

Ore 09:00
Il fine settimana, a partire dalle 9, le tre cupole futuristiche in vetro dello Splash & Spa Tamaro vi attendono con tante attività, dalle più emozionanti e ricche di adrenalina alle più rilassanti. La giornata ha inizio nella piscina con le onde artificiali, che raggiungono anche il metro di altezza. Dopodiché si parte per l’avventura. Si comincia con cinque scivoli di forme diverse: uno con il canotto, uno con il materassino, un altro con un tunnel al buio e un altro ancora a caduta libera: sino a mezzogiorno gli scivoli «Mania», «Tunnel of Horror», «Wash Machine» «Black Night» e «Gravity Killer» non vi daranno il tempo di riposare!  

Ore 12:00
Eh sì, ora ci vuole proprio una pausa. Al grande buffet allestito nel ristorante Splash ce n’è per tutti i gusti. Oltre a menu caldi e freddi la proposta comprende anche piatti vegetariani e senza glutine.

Ore 15:00
Il pomeriggio, relax nell’area Spa, di 3 000 metri quadri tra saune, bagni turchi, musica sott’acqua, docce aromatiche e tanto altro ancora (accesso con biglietto separato per la Spa), o corso di snorkeling e nuoto per sirenette con i bambini. Sì, avete capito bene, il mercoledì tra le 14 e le 16.30 i più piccoli possono imparare a muoversi in acqua con tanto di costume luccicante e pinne (il materiale viene messo a disposizione, ma è necessaria la prenotazione).

Ore 18:00
Chi lo desidera può concludere la giornata sorseggiando tranquillamente un drink al poolbar, aperto sino alle 22. Per arrivarci non c’è neppure bisogno di uscire dalla piscina: i drink si possono gustare direttamente in acqua! E ogni venerdì tutti al «Friday Splash», in compagnia della musica del DJ di turno. Nel caso preferiate trascorrere una serata con le amiche, vi ricordiamo che ogni primo e terzo lunedì del mese è in programma la Ladies Night con speciali rituali d’infusione e aperitivo (partecipazione limitata, solo su prenotazione).

Splash & Spa Tamaro
Via Campagnole 1, 6802 Rivera-Monteceneri (vicino a Locarno), www.splashespa.ch

Ingresso libero per i bambini al di sotto dei 5 anni, sconti speciali per famiglie. L’uso degli scivoli è regolato da limitazioni diverse secondo l’età. Parcheggi a disposizione.

Un giorno al parco avventura Forest Jump nel Giura bernese

Foto: Forest Jump / Jura Bernois Tourisme

Ore 10:00
Il parco Forest Jump apre alle 10. Come dice il nome, è situato in mezzo al bosco, sul pendio sud dello Chasseral, a circa mezz’ora da Bienne. Se non siete mai stati in un parco avventura, la giornata avrà inizio con un corso introduttivo tenuto da un collaboratore appositamente formato. Dopo le istruzioni di rito, il parco sarà tutto vostro. I bambini a partire da 1 metro e 25 di altezza avranno a disposizione i percorsi «Pinocchio», «Easy Jump» e «Jet»; gli adulti e i bambini a partire da 1 metro e 40 potranno sbizzarrirsi con i percorsi «Robin Hood», «Tarzan», «Tell», «Jungle Jane» e «Speed». I più temerari potranno sperimentare la liana nel percorso «Tarzan», la bici nel percorso «Tell», lungo 45 metri, e la zipline da 160 metri nel percorso «Speed».

Ore 12:00
Dopo tanti salti, scalate e discese con la fune è il momento di una pausa: all’interno stesso del parco sono disponibili due grandi aree barbecue con legna da ardere e panchine e tavoli a sufficienza. E per il dolce, tutti al chiosco all’entrata del parco per un gustoso gelato e un buon caffè.

Ore 15:00
Nel pomeriggio si continua: oltre ai nove percorsi, Forest Jump offre anche uno stand di tiro all’arco, un’area per lo slacklining e una pista da bowling (le bocce possono essere richieste alla cassa con un deposito di CHF 20.–). Per i principianti vengono proposti corsi di introduzione di mezz’ora. È richiesta la prenotazione.

Ore 18:00
La chiusura alle 18 del parco funi lascia la sera il tempo di visitare l’adiacente Bison Ranch e di provare il suo ristorante. Chi preferisce concludere la giornata ancora con un po’ di moto può optare per una rilassante passeggiata. Basta spostarsi dal parco al vicino comune di Lamboing e seguire il cosiddetto «Sentiero delle sculture», che si snoda in un bosco di faggi abbellito da una serie di opere intagliate. Alla fine del sentiero, la ricompensa: un suggestivo panorama dell’altopiano e delle Alpi.

Forest Jump
Les Collises 101, 2534 Les Prés-d’Orvin, www.forestjump.ch (vicino a Bienne)

L’accesso è riservato alle persone a partire da 1 metro e 25 di altezza. Tariffe per bambini e studenti, 10% di sconto per gruppi da 10 persone in su. Parcheggi a disposizione.

Un giorno al Conny Land in Turgovia

Foto: Conny Land

Ore 09:30
La giornata al Conny Land inizia alle 9.30 con la colazione con i leoni marini: pane appena sfornato, tè e caffè con vista sulla laguna. A partire dalle 10 circa i leoni marini vengono a darvi il benvenuto mentre mangiate per poi scivolare nell’acqua distante pochi metri. Una volta rifocillati, si riparte alla scoperta di nuove attrazioni. Come il «Dino-Attack», un viaggio nella notte dei tempi a bordo di jeep su rotaie adatto a grandi e piccini.

Ore 12:00
Prima di andare a pranzo in pizzeria al teatro del parco, lo «Château», c’è ancora tempo per un’iniezione di adrenalina: il «Cobra», l’ottovolante più veloce e alto della Svizzera, aspetta a partire dalle 12 i più audaci per un viaggio spericolato. I suoi giri della morte e una velocità che raggiunge anche gli 85 km/h lo rendono caldamente consigliato solo a chi ha i nervi saldi (consentito a partire da 10 anni e da 1 metro e 40 di altezza).

Ore 14:00
Nei giorni di calura, dopo mezzogiorno è bello rifugiarsi nella frescura della «Voodoo-Island»: ad attendervi, speciali imbarcazioni rotonde per quattro persone che vi condurranno lungo una pista d’acqua alla scoperta del variopinto continente africano. E non è finita: ogni posto a sedere ha in dotazione una pistola ad acqua con la quale innaffiare i passeggeri delle altre imbarcazioni. Meno umida, ma altrettanto emozionante è l’attrazione denominata «Mammut Tree»: a 20 metri di altezza una funivia conduce a una sequoia gigante artificiale, al cui interno prende forma un’animazione che coinvolge i tre elementi fuoco, acqua e aria.

Ore 16:30
Dopo tante palpitanti avventure ci si può anche concedere il lusso di chiudere la giornata comodamente seduti a guardare un bel film: l’appuntamento è al teatro del parco, lo «Château», dove con inizio alle 16.30 si proietta in 4-D «Happy Feet». Sempre in 4-D viene proposto anche il simulatore di volo «Space Trip», che dallo scorso anno invita gli ospiti del parco a un viaggio nello spazio. Conny Land chiude alle 18.

Conny Land
Connylandstrasse, 8564 Lipperswil, www.connyland.ch

L’accesso ad alcune attrazione è soggetto a limitazioni di età. Prezzi agevolati per gruppi e membri, a disposizione parcheggi a pagamento.

Informazioni utili: nel 2015 Conny Land è stato premiato con l’«European Star Award» e incluso da una giuria di esperti tra i primi dieci parchi d’Europa: un riconoscimento confermato dal successo di pubblico. L’inserimento di proposte sempre nuove continua a richiamare numerosi i visitatori anche dopo la chiusura del delfinario nel 2013.

Categoria: