Ricercare e filtrare contenuti

Consiglio per le carte

Shopping online: attenzione alle contraffazioni

Foto: iStockphoto (portra) / 31.07.2019

Non tutto ciò che a prima vista sembra originale, risulta esserlo anche di fatto. La rete pullula di truffatori che vendono prodotti contraffatti con sconti allettanti. Scoprite come si è comportato il cliente di Viseca Lauro Semadeni dopo aver scoperto di essere stato imbrogliato.

Lauro non ne ha mai abbastanza di orologi. Su Internet ha scovato un modello raro firmato Breitling, il suo marchio preferito, a un prezzo scontato e decide di ordinarlo subito. 
 
Qualche settimana dopo Lauro apre il pacco con impazienza, ma il suo entusiasmo si spegne subito: osservando l'orologio attentamente si accorge infatti che il vetrino è di scarsa qualità, il quadrante sembra essere fatto da un dilettante e le lancette non sono affatto precise. Non è un Breitling originale, ma una contraffazione!
 
Episodi come questo si verificano molto spesso. Secondo recenti statistiche, nel 2018 la Dogana svizzera ha registrato quasi 1 700 contraffazioni. Molti consumatori sono tentati da questi prodotti, ma acquistandoli sostengono le organizzazioni criminali. Inoltre, comprare articoli di marca contraffatti è illegale. La dogana è autorizzata a confiscare questo genere di merci. 
 
Come deve procedere Lauro?


  • Innanzitutto deve scaricare il formulario di reclamo su viseca.ch.
  • Poi deve consegnare il formulario stampato a Viseca insieme a tutti i documenti (e-mail, lettere, informazioni sui contatti telefonici, ricevute, ecc.) entro 30 giorni dalla data della fattura.
  • Lauro deve inoltre richiedere al produttore originale o a un esperto accreditato una dichiarazione scritta come prova del fatto che il prodotto acquistato è una contraffazione. Questo documento deve essere consegnato a Viseca insieme agli altri.
  • Non appena Viseca è in possesso di tutti i documenti necessari e la richiesta di rimborso per il caso in questione viene accettata in base alle direttive vincolanti a livello internazionale di Mastercard Worldwide o Visa International, Viseca accrediterà con riserva l'importo contestato sul conto della carta.
 

Lauro è stato fortunato! Nel suo caso la procedura di richiesta di rimborso è andata a buon fine. In futuro il cliente controllerà i prodotti online più attentamente e presterà attenzione alle caratteristiche descritte sul sito stop-piracy.ch.

Come riconoscere le contraffazioni
 

  • Prezzo: la differenza rispetto all'originale è molto grande? Le contraffazioni spesso costano troppo poco per poter essere originali. Ma anche un prezzo elevato non è garanzia di autenticità, anzi può addirittura servire a mascherare l'inganno.
  • Nomi di dominio: grafie insolite come XY-outletswitzerland.eu o estensioni come «.to» sono sospette. Anche grafie in uso negli ambienti della pirateria come «warez», «gamez», «appz » o «moviez» sono dubbie.
  • I dati di contatto del rivenditore non sono indicati: sul sito web non trovate nessun indirizzo, e-mail o numero di telefono? Questo aspetto è indice di poca serietà del fornitore. Se avete dubbi, potete chiedere al produttore quali rivenditori possiedono una licenza di marchio.
  • Errori ortografici: i testi presenti nel sito web sono pieni di errori? Allora è probabile che abbiate a che fare con un truffatore online.
  • Documenti: se i certificati di garanzia, le istruzioni per l'uso e documenti simili non sono forniti con l'articolo, è meglio stare attenti.
  • Qualità: i contraffattori solitamente usano materiali di qualità inferiore rispetto ai produttori originali.

Per conoscere altre caratteristiche consultate il sito stop-piracy.ch

CONCORSO

In palio una gita per famiglie al Ravensburger Spieleland 

Partecipate subito

Altri articoli