Ricercare e filtrare contenuti

Story

Uno sguardo verso il cielo

Testo: Lena Grossmüller / Foto: messe a disposizione, iStockphoto: DieterMeyrl / 04.10.2017

Stelle, pianeti e galassie lontane: uno sguardo affascinante al nostro universo. Sylvia Winkelmann-Ackermann, direttrice dell’osservatorio Urania di Zurigo, vi dà alcuni consigli per osservare il cielo durante la visita in un osservatorio astronomico.

Il periodo migliore
La maggior parte degli osservatori aprono le porte la sera, ma in linea di principio i corpi celesti si possono osservare in qualsiasi momento. Ma non tutti si vedono bene in tutti i giorni dell’anno: «Molti non lo sanno: anche pianeti e stelle sorgono o tramontano in orari diversi; di conseguenza cambia anche la loro visibilità», spiega Sylvia Winkelmann-Ackermann. «I pianeti Urano e Nettuno, ad esempio, in primavera non si vedono mai, in estate solo nella seconda metà della notte, in autunno quasi per tutta la notte e in inverno meglio di sera». L’osservatorio Urania mette a disposizione sul suo sito una panoramica della visibilità dei pianeti e della luna (solo in tedesco). In inverno le condizioni per guardare il cielo sono solitamente buone, perché l’aria è spesso limpida e calma.

Il giusto abbigliamento
Poiché per utilizzare il telescopio molti osservatori aprono la cupola, è meglio indossare vestiti adatti alle temperature esterne. In inverno si consiglia quindi un abbigliamento caldo e giacca invernale.

Un luogo interessante da visitare
Vari osservatori offrono visite guidate quando il cielo è sereno. L’osservatorio Urania merita tuttavia una visita anche in caso di maltempo o pioggia: ogni visita guidata, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche, include una lezione di astronomia che insegna le conoscenze di base e spiega le funzioni del telescopio. Se non si riesce a vedere lontano, è possibile utilizzare il telescopio dell’osservatorio Urania per scoprire oggetti nelle vicinanze, come l’Uetliberg. Inoltre, sugli schermi della cupola vengono proiettate simulazioni al computer di costellazioni, orbite di pianeti e galassie.

Un osservatorio per bambini
L’universo affascina anche i bambini. Molti osservatori astronomici non impongono limiti di età, l’osservatorio Urania fornisce come riferimento per le normali visite guidate un’età minima di 9 anni. Offriamo inoltre speciali visite guidate per i bambini dai 6 anni in su ogni primo sabato del mese, che sono più brevi rispetto a quelle normali e sono gratuite per i bambini e la persona che li accompagna».

Tutto sulle visite in osservatorio
Gli orari di apertura e le prenotazioni variano da un osservatorio all’altro. Per visitare l’osservatorio Urania è necessario aggregarsi a una visita guidata pubblica, per la quale non è necessario prenotarsi. Il motto è: chi prima arriva meglio alloggia. Gruppi, scolaresche e privati possono anche prenotare visite guidate private su richiesta.

Consigli per astronomi alle prime armi
Matthias Hofer, dimostratore presso l’osservatorio Urania, ha alcuni consigli per gli aspiranti astronomi: quando acquistate un binocolo, assicuratevi che le lenti abbiano un diametro minimo di 30–50 mm per una visibilità ottimale, e chiedete consiglio al rivenditore. Per osservare il sole dovete sempre utilizzare un filtro, poiché la luce solare diretta è dannosa per gli occhi. Vi sono diverse cose da scoprire anche a occhio nudo: in inverno è possibile osservare le costellazioni di Orione e Sirio nel Cane Maggiore. Un aiuto prezioso per riconoscere le stelle sono le app come Star Walk (vedi in basso).

Qui trovate un elenco di altri osservatori in tutta la Svizzera (solo in tedesco).
 

L’osservatorio Urania
L’osservatorio Urania ha aperto i battenti nel 1907 ed è tuttora, con la sua torre alta 50 metri, un maestoso edificio nel centro di Zurigo. È un’istituzione senza scopo di lucro che offre ai visitatori una visione unica dell’universo sotto la guida di specialisti del settore. Il potente telescopio consente di individuare i dettagli sulla superficie della luna o una galassia lontana. Maggiori informazioni su urania-sternwarte.ch.
 

Categoria:

natura, consigli, story

Altri articoli