Ricercare e filtrare contenuti

Dalla prima cartamoneta ai pagamenti da cellulare

La storia del denaro

Autore: Schirin Razavi / Grafica: Crafft / Immagini: iStock / 15.02.2017

«Il tempo è denaro» è un detto che tutti conoscono. Ma cos'è di fatto il denaro e come si è evoluto fino ai giorni nostri? Per saperne di più intraprendete insieme a noi un viaggio attraverso i secoli, dalla prima cartamoneta all'era di Internet.

Innanzitutto va detto che la parola «denaro» deriva dal latino «denarius» (= moneta che vale dieci assi). Nella vita quotidiana utilizziamo questo termine per riferirci soprattutto a monete e banconote. Ma anche il denaro immateriale, come ad esempio gli averi di conto corrente bancario e le carte con funzione monetaria, svolge un ruolo sempre più importante.

Dal baratto alla moneta mondiale
Per molto tempo è stato praticato lo scambio di beni; dal 2000 a.C. in varie regioni venivano utilizzati denti di animali, conchiglie e pietre rare come mezzi di pagamento. Le prime monete coniate su entrambi i lati risalgono al VII sec. a.C. e sono attribuite al leggendario re Creso. Con l'ascesa dell'Impero Romano a partire dal 211 a.C., in mezzo mondo iniziano a diffondersi le monete di oro, argento, bronzo e rame.

Dalla moneta
alla cartamoneta

La prima cartamoneta (XI secolo)
Le prime cartemonete vengono messe in circolazione in Cina. Inizialmente rappresentano un invito a rimborsare il valore dell'oggetto acquistato in un secondo momento sotto forma di monete. In seguito alla carenza di monete, nel 1483 vengono emessi dei biglietti in Spagna: è la prima cartamoneta europea. Nel 1661 la Banca di Stoccolma mette in circolazione delle banconote per la prima volta in Europa. 

Il franco svizzero (1850)
Il franco svizzero viene introdotto due anni dopo la nascita dello Stato federale svizzero con la «legge federale sulle monete». È solo con la fondazione della Banca nazionale svizzera (BNS) nel 1907 che inizia l'ascesa di una moneta che diventa forte e richiesta in tutto il mondo. 

Dalle monete
e dalle cartemonete
ai pagamenti
senza contanti

La prima carta di credito (1924)
La carta di credito viene utilizzata per la prima volta come mezzo di pagamento senza contanti in un romanzo di fantascienza scritto da Edward Bellamy del 1897. La prima vera carta di credito viene consegnata nel 1924 a clienti appositamente selezionati della Western Union e della General Petroleum Corporation. Nel 1950 l'imprenditore americano Frank McNamara fonda la Diners Club Card, ovvero la prima organizzazione di carte di credito al mondo. Nel 1951 appare la Mastercard®, alla quale seguono nel 1958 l'American Express e la Visa. Nel 1964 viene introdotta la prima carta di credito europea: la Eurocard.

Digitalizzazione delle operazioni bancarie (dal 1993)
Con la diffusione di Internet inizia l'era delle forme di pagamento elettroniche. Con l'inizio del nuovo millennio, le prime banche europee offrono i servizi di banking online tramite computer o cellulare. 

Valuta virtuale (2008)
Con l'unità di valuta digitale bitcoin si lancia il primo sistema di pagamento decentralizzato utilizzabile a livello mondiale. Allo stesso tempo, in alcuni Paesi europei prendono piede i pagamenti senza contatto con carta di credito. Viseca svolge un ruolo da precursore in questo campo: già nel 2007, il gruppo introduce per primo la funzione senza contatto di Mastercard in Svizzera.

Il futuro del denaro (2016 +)
Pagamenti da cellulare tramite smartphone, smartwatch che consentono di pagare tramite il polso o applicazioni wallet che semplificano i bonifici virtuali: la digitalizzazione delle transazioni continua a progredire con soluzioni sempre nuove. Per sapere quali prodotti si affermeranno nel lungo periodo e quali no bisognerà attendere i prossimi anni.




Le informazioni riportate nel presente testo sono riprese prevalentemente dal libro «Henry Werner: Geschichte des Geldes, 2015, Palm Verlag».

Viseca e il Gruppo Aduno (1999)
Il Gruppo Aduno offre tutti i prodotti e i servizi occorrenti per i pagamenti senza contanti: dall'emissione (Viseca Card Services SA) all'accettazione delle carte di credito, fino a comprendere il credito privato, il leasing (cashgate AG) e la garanzia sui depositi (AdunoKaution AG). Il Gruppo Aduno, in qualità di azienda leader per clienti privati e aziendali, è un partner equo e trasparente. Appartiene alle più grande banche cantonali e retail svizzere (Gruppo Raiffeisen, tutte le banche cantonali, Banca Migros, Banca Cler, banche regionali nonché banche private e commerciali).

PARTECIPATE E VINCETE

Dispositivi mobili di Apple in palio!

Al concorso

 

Categoria:

carta di credito, story

Altri articoli