Ricercare e filtrare contenuti

Story

7 consigli per gite lontano dai percorsi più battuti

Photo: Getty Images / 07.07.2021

Da gite in città ad avventurosi viaggi outdoor, la Svizzera ha molto da offrire e quasi tutto a un tiro di schioppo. In questo articolo potete scoprire sette destinazioni poco conosciute ma assolutamente imperdibili.

1.            Verso il villaggio di Schellen-Ursli e oltre
Diversamente da St. Moritz, che tutti conoscono, gli affascinanti villaggi della Bassa Engadina vengono spesso messi nel dimenticatoio. Non lontano da Guarda, il villaggio di Schellen-Ursli, si trova Tarasp con l'omonimo castello, che è considerato una delle fortificazioni più imponenti del Cantone dei Grigioni. Il castello di Tarasp si erge maestoso su uno sperone roccioso ed è visibile anche in lontananza. Vale la pena visitarlo con una guida. Ma il villaggio ha anche altro da offrire. Oltrepassando il lago di Tarasp vi consigliamo di fare una breve passeggiata fino al lago Nair, situato leggermente più in alto. Questo specchio d'acqua si trova al centro di una torbiera alta e offre un'area attrezzata per grigliate che invita a concedersi una sosta. Grazie al colore scuro e alla bassa profondità del lago, in estate è possibile anche tuffarsi nelle sue acque rinfrescanti, ma non troppo fredde. Chi ha tempo e non deve tornare a Tarasp in auto, dovrebbe assolutamente proseguire in direzione Scuol e passare attraverso la gola della Clemgia con i suoi impressionanti crepacci.
 
2.            Complicazioni nell'alta valle del Giura
Il Giura è molto più di un cantone. Il Giura svizzero si estende da Ginevra fino a Soletta e oltre, e alterna paesaggi selvaggi e impervi a villaggi idilliaci che invitano a una sosta. Queste graziose cittadine offrono più di quanto si possa pensare. Tra queste vi sono ad esempio Porrentruy o La Chaux-de-Fonds, che sono molto diverse tra loro, ma entrambe meritano di essere visitate.
 
Se volete vivere appieno il Giura, vi consigliamo di visitare la valle di Joux. In questa zona, che è considerata la culla dell'orologeria, vengono fabbricati da secoli orologi e strumenti di misurazione. Dopo una piacevole passeggiata lungo il lago concedetevi una sosta culturale al museo degli orologi Espace horloger di Le Sentier. Meccanismi ingegnosi dotati di affascinanti funzioni meccaniche aggiuntive, le cosiddette complicazioni, sono una particolarità di questa regione. Il museo racconta la storia dell'orologeria nei minimi particolari e sulla base di pezzi originali. Qui potete ammirare anche alcuni orologi con complicazioni appartenenti alla produzione attuale delle più importanti manifatture della valle.
 
3.            Un castello, i suoi giardini e il lago più grande della Svizzera
Sulle sponde del lago Lemano si ha la sensazione di trovarsi davanti al mare tanto lo sguardo può spingersi lontano. Ginevra e Losanna, ma anche Vevey e Montreux, offrono già da sole tutti gli ingredienti salienti di un viaggio nella Svizzera romanda. A queste si aggiungono, però, anche i magnifici giardini del castello di Vullierens, situato appena sopra Morges. È sicuramente uno dei parchi più spettacolari della Svizzera. Tra i nove giardini a tema troverete anche voi la vostra oasi di verde: ad esempio il giardino segreto, il giardino di Dorianne, il sentiero equestre o il bosco incantato. L'attrazione principale di questi giardini, che si estendono per oltre 30 ettari, sono però gli enormi campi di iris che fioriscono in tutti i colori immaginabili e danno al parco il soprannome di «Jardin des Iris». Un'esperienza unica da vivere tra giardini fioriti, sculture e una tenuta vinicola.

Château de Vullierens - Bild/Photo/Foto: Régis Colombo

4.            Il sud ha sempre il suo fascino
ll Ticino, il salotto soleggiato della Svizzera, vanta un clima quasi mediterraneo con una primavera anticipata e un lungo autunno. E attraverso la galleria di base del Gottardo è raggiungibile in un battibaleno. Una strada alternativa per raggiungere il sud, più lunga ma più affascinante, è la Tremola. Questa pittoresca strada a serpentina è considerata il monumento più lungo della Svizzera e, nel suo tratto più spettacolare lungo quattro chilometri, si articola in 24 tornanti su un dislivello di 300 metri. Che la percorriate in salita verso il Gottardo o in discesa verso Airolo, la strada lastricata della Tremola vi lascerà senza fiato.
 
5.            Vini eccellenti ma poco conosciuti
Dalle alte vette alpine fino agli albicoccheti soleggiati, il terzo cantone più grande della Svizzera è in grado di soddisfare qualsiasi desiderio. Se siete amanti del vino, vi consigliamo di visitare il vigneto continuo più alto d'Europa. Escursioni, vino e una natura meravigliosa si fondono in maniera straordinaria ai piedi di Visperterminen a quasi 500 metri di altitudine.
 
6.            Un lago cristallino immerso tra i vigneti
Il lago sotterraneo di Saint-Léonard è la destinazione ideale quando nel Vallese le temperature si fanno troppo alte per fare attività all'aria aperta. Si tratta del più grande lago sotterraneo europeo percorribile in barca. Si estende da 30 a 70 metri al di sotto dei vigneti ed è lungo ben 300 metri. Durante un tour di 30 minuti imparerete a conoscere questo monumento naturale. L'atmosfera che si respira nella grotta e le acque cristalline vi incanteranno e renderanno la visita di questo lago un'esperienza indimenticabile.

Bild/Photo/Foto: www.lac-souterrain.com

7.            Un tuffo nel lago di Seelisberg nel cuore della Svizzera
Lungo le rive del lago dei Quattro Cantoni si possono ammirare monumenti meravigliosi; purtroppo, però, questi luoghi sono spesso molto affollati. Sul Grütli trovate un'idilliaca meta alternativa che potete raggiungere da Brunnen in battello e funicolare in un modo diverso dal solito, ma comunque abbastanza semplice.
Nel lago di Seelisberg, detto anche «Seeli» e situato sull'omonima montagna, potrete rigenerare lo spirito. Anche se situato a soli 750 m s.l.m., questo lago dalle acque turchesi e cristalline è immerso in un paesaggio montano straordinario e offre un piacevole refrigerio. Qui trovate un'area balneare attrezzata che renderà più piacevoli le calde giornate estive. E se volete, potete pernottare nell'adiacente campeggio naturale immersi in una natura romantica e selvaggia.

In viaggio per la Svizzera senza pensieri
Se optate per il treno o l'auto sta a voi deciderlo.
Qualora scegliate il treno, ricordate che l'app Mobile FFS vi offre tantissime funzioni pratiche che vi permettono di capire come e quando raggiungere la vostra meta nel modo più semplice. Se avete registrato la vostra carta di credito nell'app, potete anche acquistare direttamente il biglietto e accedervi comodamente durante il viaggio. Se doveste avere bisogno di un'auto, in quanto titolari di una carta Viseca usufruite del 15% di sconto sulla tariffa «Non-Prepaid-Standard» dell'autonoleggiatore Hertz. Tutto ciò che vi occorre è il codice CDP presente sul retro della vostra carta, che dovete indicare durante la prenotazione online su www.hertz.ch o menzionare in caso di prenotazione telefonica al numero +41 848 822 020.

Altri articoli