Ricercare e filtrare contenuti

Story

Angela, l’assistente vocale per la vostra carta

Illustrazione: Anne Albert / 08.07.2020

Gli assistenti vocali come Siri di Apple, l’Assistente Google e anche Alexa di Amazon sono sempre più popolari. Per quest’ultima, Viseca ha sviluppato «Angela», che risponde a domande sulla vostra carta di credito. Qui scoprite come funziona e se provate «Angela» adesso.

Smart speaker che rispondono a comandi come «Alexa» e «OK, Google» sono l’ultimo trend del lifestyle. Consentono ai loro utenti di interagire vocalmente con dispositivi intelligenti presenti nell’ambiente circostante, cercare informazioni su Internet, ascoltare la musica e fare tante altre cose. Gli assistenti vocali appartengono alle cosiddette interfacce di conversazione, che permettono di instaurare un dialogo diretto tra uomo e macchina attraverso un’interfaccia utente vocale. Una funzione di comando vocale digitale come Siri di Apple o l’Assistente Google è preinstallata come software autonomo nella maggior parte degli smartphone, dei tablet o dei computer. Secondo lo studio annuale «Voice First Barometer» condotto dall’Università di Lucerna in collaborazione con Farner e Swisscom, questi assistenti vocali vengono usati già dal 51% della popolazione svizzera, un dato destinato a crescere ulteriormente nel corso dei prossimi anni. Anche Echo, gli altoparlanti intelligenti di Amazon, fanno parte di questi assistenti personali e sono sempre più popolari.
 
Viseca usa nuove tecnologie per sviluppare soluzioni dal valore aggiunto. L’Innovation Management si è occupato del tema assistenti vocali nell’ambito della ricerca e dello sviluppo di nuovi prodotti nel settore payment & digital banking. Un primo sviluppo in questo campo è rappresentato da «Angela», l’app vocale che ha l’obiettivo di testare in quale misura gli assistenti vocali possano semplificare le operazioni bancarie. «Angela» è una Skill progettata per Alexa, l’assistente vocale di Amazon. Utilizzando la versione beta di questa Skill, i clienti di Viseca che possiedono un altoparlante Amazon Echo possono porre domande sulla loro carta di credito tramite Alexa e ottenere le risposte giuste grazie alla Skill Angela.

Il principio di funzionamento è semplice: tramite Alexa è possibile, ad esempio, chiedere informazioni ad Angela sull’ultima transazione eseguita con la carta di credito. Dapprima viene effettuata un’autenticazione tramite lo smartphone con Futurae, l’app sviluppata presso l’ETH (maggiori informazioni). Dopodiché Angela risponde fornendo informazioni sull’ultima transazione eseguita. Utilizzando lo stesso meccanismo si può chiedere ad Angela anche quale sia il limite della carta o l’importo disponibile per il resto del mese.

Poiché la sicurezza dei dati dei clienti ha la massima priorità, a ogni interazione con Angela viene richiesto un elemento di sicurezza indipendente da Alexa. L’app Futurae garantisce una protezione aggiuntiva alle informazioni personali sulla carta che sono rese disponibili dopo un’autenticazione. Una volta configurata, quest’ultima viene eseguita in background tra l’altoparlante Amazon Echo e lo smartphone. L’utente viene così a conoscenza dei suoi dati in totale sicurezza, senza dover effettuare ogni volta un nuovo accesso.

Ecco cosa dovete fare per provare «Angela»

scrivete a angela@viseca.ch indicando il vostro cognome, nome e indirizzo e-mail one. Entro una settimana riceverete maggiori informazioni tramite e-mail. 

Altri articoli