Ricercare e filtrare contenuti

Usanze invernali di tutto il mondo

Così si festeggia d'inverno

Testo: Kristina Morf, foto: messe a disposizione / 13.12.2016

Sono molte le feste che si celebrano d'inverno: San Nicolao, Natale, San Silvestro, Carnevale e tante altre. Ma oltre alle ricorrenze che tutti conoscono esistono alcune usanze note solo a pochi. MyCard vi presenta diverse usanze invernali della Svizzera e di tutto il mondo, così potrete imitarle e festeggiarle anche voi.

In inverno la luce del sole è un bene raro: quando ci si sveglia è ancora buio e quando si torna a casa dal lavoro il sole è già tramontato. Non stupisce dunque che nella buia stagione invernale abbiano preso piede usanze che prevedono l'uso di suggestive candele o di grandi fuochi all'aperto. Ovviamente dietro a tutto ciò, però, si nasconde molto più del bisogno di luce: la forza purificatrice del fuoco dovrebbe cacciare gli spiriti maligni e allontanare l'inverno affinché la primavera possa arrivare.

La Svizzera è particolarmente ricca di usanze: grazie alla sua spiccata regionalità, questo Paese ha sviluppato una miriade di tradizioni differenti. Le usanze invernali locali si possono dividere essenzialmente in quattro gruppi legati alle seguenti festività e ricorrenze: San Nicolao, Natale, la cacciata dell'inverno e il nuovo anno.

Ma la Svizzera non è l'unica nazione a offrire un ricco patrimonio di tradizioni. MyCard vi presenta alcune delle più belle usanze di tutto il mondo e vi spiega quali esperienze potete fare in queste ricorrenze.

Usanze invernali

Usanze invernali in Svizzera

Nuotata di Samichlaus
−    Quando: 4 dicembre 2016
−    Dove: Zurigo (o altre località come San Gallo, Gais e Herisau, evento rispettivamente organizzato dalle associazioni di nuoto locali)
−    Cosa vedere: attraversamento della Limmat per 111 metri a nuoto con temperature invernali in compagnia di altri nuotatori. Nel 2015 sono state addirittura quasi 350 le persone che si sono buttate in acqua (spesso con il berretto di San Nicolao).

www.samichlausschwimmen.ch 

Foto: Samichlaus-Schwimmen, Monika Metzger

Trer schibettas / lancio di dischi ardenti
−    Quando:  4 marzo 2017 (primo sabato dopo il Mercoledì delle Ceneri)
−    Dove: Danis/Tavanasa, Untervaz e Dardin (GR)
−    Cosa vedere: uno spettacolo pirotecnico tra le montagne. Durante questa ricorrenza vengono lanciati dei dischi di legno d'ontano incendiati dai pendii delle montagne verso valle, compiendo movimenti simili a quelli effettuati nel gioco hornuss. Solo gli uomini celibi possono prendere parte a questa usanza e accompagnano ogni lancio di un disco infiammato con un grido che dedicano alla loro amata.

www.myswitzerland.com

Foto: Surselva Tourismus

Caccia a San Nicolao
−    Quando: 5 dicembre 2016
−    Dove: Küssnacht am Rigi (SZ)
−    Cosa vedere: il corteo di San Nicolao con in testa i cosiddetti cacciatori di San Nicolao e i frustatori. A questi seguono i portatori delle mitre episcopali, le cosiddette «Iffele», con in testa delle lanterne fatte a mano in cui sono inserite delle candele.

www.klausjagen.ch

Foto: SNGK/Dietz

Schlitteda
−    Quando: 8 gennaio 2017 (seconda domenica di gennaio) 
−    Dove: da Pontresina a Champfèr e St. Moritz fino a Samedan (GR)
−    Cosa vedere: una sfilata in slitta attraverso l'Engadina. Su slitte riccamente decorate e trainate da cavalli, la gente del posto si dirige verso la Val Roseg per poi tornare a Pontresina. La giornata si conclude assaporando specialità culinarie e bevande.

www.pontresina.ch

Foto: ENGADIN St. Moritz

Hom Strom (uomo di paglia)
−    Quando: 4 febbraio 2017 (primo sabato di febbraio)
−    Dove: Scuol (GR)
−    Cosa vedere: un uomo di paglia viene incendiato per scacciare gli spiriti maligni dell'inverno. I ragazzi del paese costruiscono l'«Hom Strom» (uomo di paglia) con paglia di segale trebbiata. Nel pomeriggio l'«Hom Strom» viene raddrizzato e sorvegliato fino a sera affinché non venga acceso prima del tempo. Alle ore 20 i giovani danno fuoco all'«Hom Strom» intonando un canto tradizionale.

www.engadin.com

Foto: Dominik Täuber, Scuol

Lichterschwemmen
−    Quando: 6 marzo 2017
−    Dove: Ermensee (LU)
−    Cosa vedere: sfilata di piccole «imbarcazioni» illuminate sull'Aarbach. Al crepuscolo gli scolari portano svariate costruzioni di legno fino al torrente del paese e accendono le candele infilate sopra a queste. Al termine della sfilata di queste piccole «imbarcazioni» di legno vengono lanciate nel fiume delle balle di fieno infuocate. Il tradizionale evento si conclude con una festa ed esibizioni musicali delle bande del paese.

www.ermensee.ch

Foto: Gemeinde Ermensee, Rita Müller

Usanze invernali

Usanze di tutto il mondo

Festa di Santa Lucia / giornata dedicata alla regina della luce
−    Quando: 13 dicembre
−    Dove: Svezia, Zurigo e Basilea (contatto Chiesa di Svezia)
−    Cosa vedere: tradizionale corteo di Santa Lucia e colazione. I preparativi iniziano già prima del sorgere del sole: le bambine che impersonano Lucia e i loro accompagnatori indossano gli abiti tradizionali, svegliano le rispettive famiglie, intonano canti tradizionali e servono la colazione composta da brioche allo zafferano, pane speziato al pepe e «Glögg» (vin brûlé svedese). 

schweden-tipp.de
 

Foto: Cecilia Larsson Lantz/Imagebank.sweden.se

Mummering
−    Quando: periodo prenatalizio
−    Dove: Terranova e Labrador
−    Cosa vedere: le persone del posto indossano costumi appariscenti, si mascherano e bussano di porta in porta. La tradizione «Mummering» prevede che ciascun partecipante non si faccia riconoscere dal vicino a cui fa visita. Se il padrone di casa indovina chi si nasconde dietro le maschere, gli ospiti vengono accolti in casa e rifocillati con cibo e bevande prima di continuare il giro alla casa successiva.

www.mummersfestival.ca

Foto: Mummers Festival

Drekkedagsnatta
−    Quando: 22 dicembre
−    Dove: Kongsberg, Norvegia
−    Cosa vedere: una marcia con fiaccole e canti. Questa usanza risale ai tempi in cui a Kongsberg si estraeva l'argento. In passato i minatori sfilavano nella piazza del paese con le fiaccole, mentre oggi gli abitanti di Kongsberg si recano nel bosco per ballare, ascoltare musica (soprattutto il tradizionale canto di Kongsberg) e festeggiare con il vin brûlé norvegese. 

www.norwegenservice.net


 

Foto: Aleksander Andersen / Paragon Features

Años Viejos
−    Quando: 31 dicembre
−    Dove: Ecuador e altri Paesi ispanofoni
−    Cosa vedere: bambole fatte in casa vengono incendiate. Il 31 dicembre in Ecuador e in altri Paesi dell'America Latina è usanza costruire delle bambole con vecchi abiti e riempirle di cartone o segatura. Le bambole sono spesso ispirate a importanti eventi o personaggi dell'anno passato. A mezzanotte le bambole vengono bruciate per allontanare la sfortuna e le energie negative in vista del nuovo anno.

www.surtrek.de

Bild: Theblue / flicker

Categoria:

tempo libero, cultura

Altri articoli